Aeronautica Militare: a Sigonella dicembre all’insegna della solidarietà

Continuano le iniziative di solidarietà dell’Aeronautica Militare di Sigonella che in questo mese di dicembre stanno coinvolgendo diverse associazioni e realtà del territorio, in particolare quelle legate alle persone malate o ai bambini più bisognosi di serenità proprio in vista delle festività natalizie.

In ordine di tempo, l’ultimo evento che ha avuto luogo all’interno dell’Aeroporto di Sigonella è stato il tradizionale “Babbo Natale” organizzato, domenica 22 dicembre 2019, dal personale dell’88° Gruppo Volo del 41° Stormo Antisom.

Nell’ambito dell’atmosfera Natalizia realizzata presso i locali Gruppi Volo, si sono ritrovati il personale dipendente unitamente ai propri familiari per lo scambio degli auguri. Loro graditi ospiti i bambini e ragazzi dell’Orfanotrofio San Giuseppe, Suore Serve della Divina Provvidenza di Catania.

La giornata è stata caratterizzata da una gara di solidarietà culminata con una raccolta fondi volontaria e, allo stesso tempo, dall’abbraccio da parte di tutti gli intervenuti nei confronti degli Orfani; quest’ ultimi distratti dal clima di festa e soprattutto dall’arrivo di Babbo Natale con il sacco pieno di caramelle e regali.

Il vecchietto con la pancia e la barba bianca ha utilizzato il velivolo P-72A come scenario della propria apparizione. Per tutti i bambini un momento di stupore e di allegria contagiante.

Il Comandante del 41° Stormo e dell’Aeroporto di Sigonella, Colonnello Pilota Gianluca Chiriatti, molto contento per la riuscita dell’iniziativa, ha sottolineato che“…a natale tutti meritano la possibilità di un sorriso ed in modo particolare questi bambini che nella vita hanno già conosciuto disagi e sofferenze. Per noi militari, questo tipo di iniziative, sono un segno tangibile di vicinanza a tutti i Cittadini e alle realtà che operano quotidianamente nel solidale”.

Il 41° Stormo Antisom di Sigonella, con i nuovi velivoli P-72A, garantisce la propria missione primaria di sorveglianza marittima, contrasto ai traffici illeciti e al terrorismo internazionale e di salvaguardia della vita umana in mare a lungo raggio, nonché protezione delle principali vie di traffico marittimo nei quadranti meridionali del mediterraneo. Inoltre, grazie alla versatilità degli assetti ed alla dedizione del personale, sta riuscendo ad implementare nuove capacità in deversi ambienti operativi a servizio di diverse Agenzie e sempre a salvaguardia degli interessi vitali del Paese.

Gli equipaggi del P-72A del 41° Stormo, di cui fa parte anche l’88° Gruppo Volo, sono formati da ufficiali piloti e sottufficiali operatori di bordo che appartengono all’Aeronautica Militare e alla Marina Militare. La caratteristica tipica rappresenta dal 1965 un esempio di sinergia e cooperazione interforze ben collaudato ed efficiente che si pone in netto anticipo rispetto al forte sviluppo interforze dello strumento militare caratteristico di questi ultimi anni. Per questo motivo, a seguito dell’istituzione nel 1957 dell’Aviazione Antisommergibile, il 41° Stormo, ancora oggi, mantiene una veste tipicamente interforze e perfettamente integrata attraverso il connubio tra due Componenti (AM e MM).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *