Covid-19: sindaco garantisce servizi essenziali

Catania – A eccezione dei dipendenti da impiegare nei servizi essenziali relativi a Protocollo Generale, Polizia Municipale, Protezione Civile e Servizi Servizi Cimiteriali per come individuati con provvedimento del sindaco Salvo Pogliese, da lunedì 16 marzo in via generalizzata, il personale del Comune di Catania svolgerà la propria attività lavorativa in modalità di “lavoro agile (smart working). Il provvedimento, valido fino al 25 marzo, è in linea ai nuovi indirizzi del governo nazionale che al fine di contenere la diffusione del contagio del virus Covid-19, ha valutato come “ordinaria” la modalità di lavoro agile nelle pubbliche amministrazioni.
Tuttavia ogni singola Direzione Comunale dovrà provvedere a mantenere la continuità amministrativa garantendo alcune attività ritenute indispensabili: messi notificatori, rilascio Carte d’Identità, dichiarazione nascite e decessi, atti di matrimonio calendarizzati prima della sospensione imposta, ricomparsa anagrafica, Trattamento Sanitario Obbligatorio (T.S.O.), verifica e controllo dell’attività relativa alle donne vittima di violenza, ricovero del Minori allontanati dal Tribunale dei Minori, minori rinvenuti per strada, nonché MSNA fuggiti dalle strutture, attività analoga a quella prevista per i minori in materia di disabili psichici, “Senza Tetto” monitoraggio e controllo delle Unità di Strada costituite dagli Enti affidatari, Raccolta e conferimenti a discarica dei rifiuti domestici, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione ed espurgo, Cattura e ricovero cani morsicatori, mandati di pagamento, Ufficio Tributi limitatamente al rispetto delle scadenze IMU-TARI-TASI, manutenzioni strade e impianto elettrico pubblico, presidio infrastruttura Ict, assistenza tecnica, coordinamento nell’attività di smart working, stipendi e pensioni, gestione presenze, attività di emergenza relativa ai sottoservizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *