Coronavirus: help center Caritas

Catania – Per sopperire alla chiusura dell’help center di Caritas (decisione legittima motivata dall’emergenza Coronavirus e dal rischio contagio) l’assessore ai servizi sociali, Giuseppe Lombardo,  ha raccolto la disponibilità del Gruppo CRAI-Radenza che ha messo a disposizione un punto vendita per la fornitura gratuita di panini e acqua, per i senza tetto privi di accesso quotidiano al cibo. Alla distribuzione provvederanno gli operatori della cooperativa Mosaico, affidataria del servizio comunale di Unità di Strada, e i volontari di Croce Rossa. Inoltre, grazie alla significativa collaborazione del MAAS si riuscirà a fornire anche di prodotti al fresco. Dell’intervento suppletivo a sostegno dei senzatetto l’assessore Giuseppe Lombardo ha informato il sindaco Salvo Pogliese ed entrambi hanno espresso “un sentito ringraziamento  alle suore di Madre Teresa di Calcutta di piazza Bovio che approvvigionano quotidianamente  oltre un centinaio di bisognosi”

“Ancora una volta -ha detto l’assessore Giuseppe Lombardo, che una volta appreso della chiusura dell’help center Caritas ha avviato rapide interlocuzioni per fronteggiare l’effettivo stato di bisogno dei senza fissa dimora, poco più di un centinaio- la Città di Catania offre una straordinaria risposta di solidarietà nel contesto di un’emergenza imprevedibile e dalle conseguenze inimmaginabili, quale è quella del coronavirus, attraverso un’azione sinergica tra mondo produttivo, enti del terzo settore e l’istituzione comunale dando prova di impegno, capacità  ed efficienza per gli ultimi e gli emarginati per le cui esigenze teniamo alto il livello di guardia, attenzione e sensibilità”.

L’assessore ai servizi Lombardo ha anche reso di aver messo a disposizione della cittadinanza un numero di telefono attivo 24 ore su 24 per segnalare i casi più problematici di senza tetto necessitanti di assistenza: 380 772 0122.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *