Rifugio di pasquetta

Catania – I Carabinieri della Compagnia di Acireale, nell’ambito di un preordinato servizio finalizzato a garantire il rispetto delle norme governative da parte dei cittadini per il contenimento epidemico da coronavirus, hanno effettuato molteplici servizi di controllo sul territorio.
I militari, oltre a riscontrare in strada la moltitudine di motivazioni addotte dai cittadini utili ad eludere le norme, hanno effettuato anche dei controlli nelle zone agresti, come quello eseguito nella frazione Pennisi del comune di Acireale.
In particolare, infatti, il curatore di un fondo agricolo, avvertito da alcuni vicini circa la presenza di una baracca abusiva all’interno di un terreno di proprietà di un ente benefico, ha chiamato i carabinieri.
I militari, appena giunti sul posto, hanno constatato la presenza di due giovani, un 20enne ed un 17enne, i quali hanno dichiarato “candidamente” di essere impegnati nella costruzione di un rifugio utile a festeggiare la Santa Pasqua e la seguente “Pasquetta” con un barbecue tra amici.
I due giovani sono stati sanzionati dai militari per la violazione delle norme di cui al D.L. 19/2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *