Covid-19: positivo consigliere, negativi 43 vigili urbani

Catania – A causa della positività al Covid-19 riscontrata in un consigliere del II Municipio e suoi congiunti, l’Amministrazione Comunale ha disposto la chiusura temporanea delle sedi e la sanificazione degli uffici decentrati di Barriera/via Frassati, Picanello e del Castello di Leucatia. I componenti del nucleo familiare sono tutti “asintomatici” e hanno effettuato il tampone perché in partenza per una vacanza. Gli operatori dell’Asp stanno collaborando con il Comune per l’attuazione dei protocolli di prevenzione alla diffusione del virus e dei vari passaggi previsti per essere attuati. Gli uffici di via Frassati a Barriera, a conclusione della attività di sanificazione e igienizzazione, riapriranno mercoledì;il Castello di Leucatia (dove hanno sede la sala consiliare e la biblioteca del II Municipio) e il centro servizi anagrafico di Picanello verranno aperti al pubblico, invece, giovedì.

Questa mattina, intanto, due medici e due infermieri dell’ASP3 di Catania si sono recati nel Comando di Polizia Municipale per effettuare i tamponi a tutto il personale che ha riferito di aver avuto, nelle ultime settimane, contatti con l’ispettore del Corpo che nei giorni scorsi è risultato positivo al Covid-19. 43 tamponi rapidi effttuati che in soli 15 minuti, hanno dato il loro responso, per tutti negativo. Gratitudine per l’efficienza e la rapidità è stata espressa dal Comandante della Polizia Locale Stefano Sorbino al personale dell’ASP, al Commissario Covid Pino Di Liberti e al capo di gabinetto Giuseppe Ferraro, che hanno concordato con i medici dell’Unità specializzata, la tempestiva esecuzione della prova diagnostica per tutto il Personale del Corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *